accedi   |   crea nuovo account

La devastazione dell'amore

Ore trascorse intensamente
per un vecchio borgo medievale.
Il tuo sguardo
si perde in mille pensieri,
io devastata dai fumi dell'amore
non sopporto la tua estradizione.
Iniziamo in un attimo tu ed io,
che fatica ogni pietra che si mette
per costruire questo muretto
del nostro amore.
A volte crolla,
a volte i mattoni tardano ad incollarsi
a volte la voglia di farti mio
non sembra voler sentir ragioni.
Penso ai nostri momenti
e d'un tratto scorrono lacrime sul mio viso.
Lacrime di felicità
ti sento devastare il mio cuore
non voglio che finisca.
A volte la fine la vedo dietro l'angolo,
come una spada di Damocle
sulle nostre teste
sempre presente l'ombra
del tuo passato
attenta al nostro breve presente.
Quanto ancora mi devasterai amor mio
prima di volar libero dalla gabbia del nostro amore
come piccolo augellin?

 

0
3 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

3 commenti:

  • Anonimo il 18/04/2011 12:32
    Grazie per queste bellissime parole, mi hanno devastata... sono entrate nel profondo. Molto bella!
  • loretta margherita citarei il 11/04/2011 09:43
    bella
  • Aedo il 10/04/2011 23:44
    Nel momento in cui cogliamo per un attimo la felicità, ci sembra che questa non può durare. Bella e significativa poesia!
    Ignazio

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0