accedi   |   crea nuovo account

Basilica di Carignano

Riposo centenario di colombi
nei gradi petrosi
svolazzo d'insegno
voli a tondo
qualche gabbiano
a contorno fino d'una grande cupola
che vede il mare
e attorno il vecchio
d'alberi lecci
dal tronco a nodi
segno di storia
Verso la basilica
strade in salita dal mare
alle spalle, in croce
Testimoni di golgota
in strisce d'asfalto.
Strade di tante gioventù...
anche la mia.

 

0
6 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

6 commenti:

  • Anonimo il 24/12/2011 11:00
    Molto bella, davvero complimenti...
  • Bruno Briasco il 18/04/2011 18:46
    Sono con te caro Giuseppe a mirare la basilica di Carignano che non finiva mai... Bella oesia che sa di nostalgia, di passato, di ricordi da quelle vie che salgono a quella nuova piazza (senza panchine!!!!!) Ottima prosa
  • rosanna erre il 12/04/2011 20:06
    che tocco che hai...
    sempre 1/3 pittore sei, non ti smentisci...
    sembra di stare lì
  • Anonimo il 12/04/2011 00:43
    Rendi onore alla nostra amata Superda... Bellissima
  • Giuseppe Amato il 11/04/2011 22:29
    Che scarica di applausi!!!! Grazie, mi inchino garbatamente..
  • loretta margherita citarei il 11/04/2011 18:34

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0