PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Fede, amore e professione

Per alcuni
Peppino,
per altri
Giuseppe,
per molti
il prof. Moscati;
uomo minuto,
baffi curati,
sorriso smagliante,
che a tutti
regalava
insieme a
cure accolte
e medicine,
pur rendendosi
in rovina.
Vana
la sua opera
non fu,
perché Santo
a ragion santa
ormai è
e nei secoli
dei secoli
che verranno
sarà.

 

0
2 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

2 commenti:

  • loretta margherita citarei il 11/04/2011 18:34
    è stato il medico dei poveri mi sembra a napoli, a forcella, splendida dedica, grande uomo
  • Vincenzo Capitanucci il 11/04/2011 16:21
    Grande Don... splendida dedica...

    Ciò che riceveva era destinato ai poveri, che egli non solo curava gratuitamente, ma che assisteva affettuosamente, fornendo loro medicine e quant'altro fosse necessario per vivere».

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0