accedi   |   crea nuovo account

Devastami

Un mese fa ti ho baciata.
Ora sogno di te ad occhi aperti,
un giorno ti ho vista uscire dal mio corpo,
controllo mille volte la posta,
mi batte il cuore ogni volta che squilla il cellulare.
Nessuna notizia.
Fai di me ciò che ti pare. Come sempre.
È questa la strada dell'amore?
Non c'è un'altra via?
Devo scontare un peccato non mio?
Se è così andrò all'inferno! Felice.

Tu certamente già lo sai bene (perchè sei un'eretica), che ci sono due inferni.
O no?
Se non lo sai te lo spiego brevemente.
Esiste l'Inferno, per chi ci crede,
con i diavoli, le fiamme, il fango puzzolente
e le interminabili pene.
C'è un altro inferno per gli atei come me, e che si può personalizzare.
Ho già in mente il mio inferno personale:
un B&B in montagna, molto in alto, dove volano le aquile;
temperatura costante, luce dorata, tanto vento.
Si possono scegliere anche i diavoli, ed io credo che mi orienterò su una diavola femmina, una sola, tu.
Così, se non finirai in quell'altro inferno, sarai mia,
solo mia, per sempre mia, finalmente.
E potrai devastarmi.

 

0
2 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

2 commenti:

  • Anonimo il 11/04/2011 23:11
    Poesia forte e passionale. Molto bella.
  • Anonimo il 11/04/2011 23:06
    Non ho mai avuto una femmina alla diavola, dici che sarà buona? Scherzo, la poesia è insolita e mi è piaciuta.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0