username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

In campagna

Papaveri rossi in un campo di grano,
spighe che ondeggiano e si danno la mano;
qua e la spruzzi di margherite,
e un aria profumata e mite.
Lo sciacquio dell'acqua del ruscello,
le pecore col tintinnio del campanello;
il verde diffuso del prato,
è come ammirare un bel quadro.
Nel cielo striato di bianco,
un aquilone volteggia stanco,
tira la corda il bambino,
e l'aquilone riprende il cammino.
il rombo di un aeroplano
e affiora un ricordo lontano;
la cicala col suo incessante frinire,
ti fa dolcemente dormire.
Distesa là, sotto un salice piangente,
libera e felice vola la mente,
e l'ora del riposo, l'ora bella,
è l'ora in cui si fa "la pennichella!"

 

1
5 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

5 commenti:

  • giorgio giorgi il 13/03/2013 21:55
    Letta davvero volentieri.. semplicemente bella.
  • Giacomo Scimonelli il 12/04/2011 18:29
    ''... Nel cielo striato di bianco,
    un aquilone volteggia stanco,
    tira la corda il bambino,
    e l'aquilone riprende il cammino.
    il rombo di un aeroplano
    e affiora un ricordo lontano;
    la cicala col suo incessante frinire,
    ti fa dolcemente dormire...''
    condivido il commento di Gianny...
  • Anonimo il 12/04/2011 15:51
    Mi ha dato un profondo senso di serenità, grazie e applausi infiniti
  • anna rita pincopallo il 12/04/2011 15:44
    simpatica non c'è di meglio che riposare nel verde della campagna
  • loretta margherita citarei il 12/04/2011 15:15
    bella, complimenti

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0