PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

L'aquilone

Il cielo
di un celeste
unico era,
il prato verde pisello
con qua e là
rossi papaveri,
viole e margherite,
io piccino
come un pulcino,
presi la rincorsa
e corsi,
lasciando al vento
la mia folta chioma
ed un cartoncino triangolare
con ad esso
un fil legato,
che fin alle alte nubi
innalzandosi,
al mio piccolo cuor
portava
l'allegria
della primavera d'intorno.

 

0
9 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

9 commenti:

  • DOMENICO FRUSTAGLI il 17/02/2012 18:19
    Dolcissima poesia.
    Noi bimbi di una volta, tutti ci siamo dilettati alla costruzione e al volo di un aquilone.
    Ciao...
  • Vincenzo Capitanucci il 13/04/2011 09:56
    Dolcissima Don.. un bellissimo quadro... di un attimo d'infanzia felice..

    innalzandosi,
    al mio piccolo cuor
    portava
    l'allegria
    della primavera d'intorno
  • loretta margherita citarei il 12/04/2011 20:24
    molto bella, complimenti
  • Giacomo Scimonelli il 12/04/2011 20:16
    bella Don!!!
  • Ada Piras il 12/04/2011 20:14
    Mi unisco agli altri commenti.
  • Anonimo il 12/04/2011 20:11
    bravo Don, scritta bene..
    ciaoo
  • Francesca La Torre il 12/04/2011 20:09
    Piaciuta moltissimo, molto dolce e dona al cuore un senso di pace, facendoci ritornare indietro negli anni, quando la vita era bella e tutta da scoprire.
  • Ezio Grieco il 12/04/2011 19:59
    .. sempre un tuffo al cuore ricordare...
    Piaciuta Don.
    cl
  • ELISA DURANTE il 12/04/2011 19:51
    Che bei ricordi... soprattutto se ci aiutava papà a costruirlo. Il mio lo faceva, ed era una festa!

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0