accedi   |   crea nuovo account

Solitudine nel Dolore

Il vecchio spiritual recitava
Nobody knows the troubles i've seen but Jesus

Vorrei capire il Dolore.
Indago, ricerco, pongo domande
ma ognuno di noi vive, percepisce,
sente diversamente
la Vita e,
quindi, anche la Morte.
Siamo delle Isole!

Il vecchio spiritual recitava
Nobody knows the troubles i've seen but Jesus

Penso ad una candela che si consuma
e brucia per illuminare gli altri.
Strani malesseri
Spasmi
Emozioni opposte all'allegria...

Il vecchio spiritual recitava
Nobody knows the troubles i've seen but Jesus

Fuori di noi ci sono forze oscure, minacciose
che ci sforziamo di ornare,
di riempire di messaggi,
di suoni comprensibili per tutti
ma IRRIMEDIABILMENTE
rimaniamo sigillati nella nostra sensibilità.

Il vecchio spiritual recitava
Nobody knows the troubles i've seen but Jesus

Può una madre che ama disperatamente un figlio sentire un di lui dolore?
È questo il limite dell'essere umano:
la propria Immensa, Invincibile Solitudine!

Nessuno conosce i dolori che ho sofferto,
se non Gesù!

 

1
2 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

2 commenti:

  • Anonimo il 13/04/2011 15:45
    Domande che fanno parte della grande domanda su chi sia l'uomo. Molto bella.
  • Marhiel Mellis il 13/04/2011 13:18
    Molto intimista questa tua... e affronti l'eterna malattia del cuore dolente con armonia nei versi! Bellissima!

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0