PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

La sera dello spirito

La sera non va via
da noi per far sì che
io resti vicino a te.
La notte vuole venire
ma un brivido dentro scuote
le mie membra.
La sera non va via da noi
per far si che io resti ancora vicino
a te
come la morte del toro, la presa sul muro di pietra,
la fine della notte dello spirito.
Io me ne andrò il verde prato accoglierà i miei passi,
io me ne andrò la luna accompagnerà il mio sentiero,
tu sola nella torre rimpiangerai ogni beatitudine.
Se tu soltanto pregheresti per me fino alla fine del tempo
Perché è triste il mio cammino i baci sul tuo viso
Non ricoprirano la scelta dei miei giorni,
la tristezza della mia cena solitaria.

 

0
3 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

3 commenti:

  • Anonimo il 13/04/2011 20:51
    Non ricopriranno la scelta dei miei giorni,
    la tristezza della mia cena solitaria.
    Una poesia piena di sentimento.
  • Anonimo il 13/04/2011 15:31
    Molto bella, in alcuni punti mi ricorda il grande Lorca.
  • Gabry Tedesco il 13/04/2011 13:21
    Ciao davvero bella, peccato per il si al secondo verso, andrebbe accentato. Baci

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0