PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Frutto del male

Troppi tormenti, preocupazioni
in questo pessimismo che tramonta
per poi sorgere nuovamente
in ogni momento cupo dell'esistenza.

In quei momenti
in cui tutto sembra andare
per il meglio,
torni tu
con la tua cattiveria
e il tuo squilibrio.

I sogni che "grazie" a te
diventano frammenti di vetro
regalati al vento.

Per te nulla conta;
resta solo un desolato lamento
in fondo al cuore.

Solo la vittoria del cuore
può far tramontare
definivamente quest'aspro frutto del male.

 

0
5 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Dark Angel il 30/04/2012 13:51
    una grande intensità non permetterà mai ad un grande dolore di soffrire in silenzio...(complimenti)

5 commenti:

  • Anonimo il 19/04/2011 21:23
    Un certo pomo... Da tutti desiderato, ma forse mi sbaglio... È l'arancia, vero? xD
  • morena amparore il 19/04/2011 18:42
    vi ringrazio... tanto per curiosità, quale sarebbe il frutto del male che intendi, Mara?
  • Sergio Fravolini il 16/04/2011 09:21
    Molto ben scritta mi piace.

    Sergio
  • Anonimo il 13/04/2011 19:58
    una poesia veramente scritta bene. brava
  • Anonimo il 13/04/2011 19:27
    Molto pascoliana la fine: "Quest'atomo opaco del Male!" visto in questo contesto come frutto (oso immaginare quale, anche se ve ne sono di peggiori, a mio avviso )
    Whatever, i tormenti e le preoccupazioni fanno parte della monotona quotidianità, non può essere sempre un solo "don't worry, be happy!" (sono una pessimista/realista cronica, per questo lo intendo).
    La vittoria del cuore, ma più in particolare di un organo chiamato 'cervello'.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0