accedi   |   crea nuovo account

Ai Grandi di ogni Nazione

Un foglio bianco,
una frase scritta a metà,
poi più nulla.
Là, tra le tante avversità,
affiora un pianto:
"un bimbo senza culla
abbraccia il suo orsetto,
l'unico suo affetto."
È difficile trovare le parole,
per descrivere un emozione,
forse è più facile con una canzone,
potere della musica,
chiave universale,
che apre ogni porta,
e permette a tutti di entrare.
Un bimbo, tanti volti,
disperati, sconvolti.
Cosa scrivere, ti senti impotente,
come aiutare così tanta gente!
La frase interrotta,
sul foglio scotta,
la fiamma divampa a dismisura,
cresce la paura.
Ai "grandi di ogni Nazione,
attenzione,
Dio non perdona!

 

2
2 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

2 commenti:

  • Maria Rosa Cugudda il 14/04/2011 16:42
    Apprezzata e condivisa pienamente,
    curato anche lo stile.
  • Ada Piras il 14/04/2011 16:38
    Complimenti sia per il tema che per la chiusa. Ada

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0