accedi   |   crea nuovo account

Una Barchetta

In pieno oceano
su una barchetta a remi
solo e in silenzio.

Non c'è nessuna riva
all'orizzonte
affondare è più semplice.

Io remo, remo
ho deciso così
che remo, remo.

La fatica è composta
d'una sostanza
che dopo si dimentica.

Vivere l'ora
vivere per il vivere
vivere ancora.

 

0
3 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

3 commenti:

  • Pepè il 20/04/2011 11:38
    Grazie. Il male di viere è un inevitabile tema dei miei scritti. Dove a volte riesco a rislolverlo e a volte no.
  • ELISA DURANTE il 15/04/2011 08:21
    Metafora del "mal di vivere". Vivere ancòra è l'unico modo per avere la possibilità d'intravedere una riva, di trovare un porto ospitale dove gettare l'àncora.
  • Aedo il 14/04/2011 23:29
    Una poesia surreale, che colpisce per le forti sensazioni e il carattere simbolico delle sue rappresentazioni. Complimenti!
    Ignazio

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0