PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Solitaria notte stellata

Denso fruscio,
solitarie goccioline spiccano il volo
solitarie le notti vibrano le corde oscure
della malinconia d'un sorriso...

abbracciato dall'erba,
illuminato dalle candele di mondi lontani,
cerco il perché di tanta bellezza e
mi perdo tra le note del magico dubbio...

Cascato così
nel profondo del mare, esploro le
mille idee, i mille desideri e l'ipnotico
ondeggiare di quelle anime solitarie increspa
i miei occhi di una luminosa tristezza...

 

3
2 commenti     2 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

2 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Anonimo il 03/08/2013 17:13
    Molto apprezzata questa tua, complimenti.
  • Gianni Spadavecchia il 02/04/2012 14:25
    Chiusa interessante, il rumore illumina la solitaria notte.

2 commenti:

  • Rosarita De Martino il 12/03/2014 20:00
    Sono molto belle le tue metafore, specialmente la "luminosa tristezza. Inoltre il dubitare è segno tangibile di una profonda ricerca interiore. Con simpatia. Rosarita
  • ELISA DURANTE il 15/04/2011 08:01
    Poesia che esprime una volontà di "guardare da lontano" per meglio capire, per trovare il senso. Non è però il distacco del poeta sulla sua "turris eburnea", perchè si sente una compartecipazione al dolore e al suo mistero.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0