accedi   |   crea nuovo account

il libro della lussuria

aprirò il libro della lussuria
per leggere tra gli altri il tuo nome,
scoprirò dalle storie che il tuo corpo racconta
quel che i tuoi occhi mi han tenuto celato.

aprirò il libro della lussuria
sfoglierò le pagine consumate dal tempo,
capirò perchè le tue labbra non si sono mai schiuse
non un sospiro a frenare il mio pianto.

aprirò il libro della lussuria
chiederò agli antichi delle lacrime il pianto,
nelle grida e nel sangue si consuma il tuo verbo
ascolterò avido del loro narrare.

aprirò il libro della lussuria
ne scriverà il mio sangue gli ultimi versi
perchè di altri amanti divenga l'esempio
di come l'amore e il dolore sian dopotutto gli stessi.

 

0
8 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

8 commenti:

  • Anonimo il 03/10/2007 21:12
    Mi è piaciuta mi ricorda le storie con le mie ex
  • rexia argento il 03/05/2007 12:53
    ogni essere umano cela. colui che è stato tenuto all'osccuro traduce celare con il verbo mentire.
    Sfoglia il libro, ma non chiederti troppo "cos'è quel segno sul muro" (leggi IL SEGNO SUL MURO racconto di Virginia Woolf) Bella. Bella lei e bella la tua opera.
  • sara rota il 30/04/2007 14:34
    Non condivido l'ultimo tuo pensiero, forse è perchè io sono una persona romantica e vedo nell'amore tutto ciò che da altre parti non riesco a vedere: gioia, calore, euforia... o forse è solo perchè sono stata fortunata ad incontrare un uomo come mio marito che mi sa comprendere ed amare ogni istante della nostra vita insieme. Il dolore lo nascondo, lo cancello appena posso e cerco anche in un sol piccolo sorriso ricevuto o donato, la felicità.
  • gasperino cianci il 30/04/2007 14:20
    non è facile spiegare il perchè della scelta di una parola, cmq posso fare ( a posteriori) 2 osservazioni:1) il suono, credo ci siano alcune parole che in italiano siano estremamente affascinanti nella loro sonorità, lussuria ne è un esempio, labbra, un altro.
    2)per quanto riguarda il contenuto, penso sia meno criptico di quanto vi sia apparso:è evidente che il tema di fondo è un rifiuto; una prima reazione, la più infantile forse( quella che porta anche gli amici ad affermare: "ma lasciala stare, è sola una p...", è quella di immaginare la persona amata&odiata in atteggiamenti lascivi con il resto dell'umana specie mentre a te è precluso anche un consolatorio sospiro. mi ripeto, è forse infantile come reazione, ma penso che quando ti sorprendono le lacrime non possiamo esimerci dal fare i capricci
  • Anonimo il 30/04/2007 09:28
    ... qualcosa che chi scrive sà... e chi legge può solo immaginare! Elegante... mi piace!
  • laura cuppone il 30/04/2007 09:08
    non è solo lussuria... le lacrime e il sangue, dolore e passione... si sono gli stessi ma nell'amore, non nella lussuria... tutta questa tristezza, questo dolore solo per un po' di lussuria????
    L
  • Luigi Lucantoni il 29/04/2007 21:38
    È chiaro il risentimento verso una lei; ma la lussuria come si ricollega a tutto ciò?

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0