accedi   |   crea nuovo account

Serpe domestico

Verme strisciante
Fatiscente il serpe cosciente
Dello sciarpeggiare al collo angoscioso.
Biscia crescente.

Pronto, spronato d'artiglio
Come trottola
Trasformata vis infranta!
Atroce silenzio.

 

3
9 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

9 commenti:

  • ELISA DURANTE il 09/05/2011 07:02
    Un crescendo di tensione... stile Dario Argento...
  • Bruno Briasco il 03/05/2011 10:27
    Piaciuta...
  • Pepè il 01/05/2011 22:09
    Bello il lavoro sui suoni della poesia. Spero che non dimentichi di tenere sempre con te l'antidoto del veleno...
  • Anonimo il 19/04/2011 19:19
    Stupenda, è nelle mie corde,
  • loretta margherita citarei il 15/04/2011 21:42
    piaciuta, originale
  • Andrea Palestra il 15/04/2011 15:00
    non ho creduto in un'offensività della tua parola anzi, è piacevole che qualcuno provi interesse del mio volgar scrivere. Scusa se ho dato questa impressione... grazie cmq
  • Ada Piras il 15/04/2011 14:56
    Si l'avevo capito, ma non volevo essere offensiva. Scusa
  • Andrea Palestra il 15/04/2011 14:53
    più o meno.. è un serpe assetato di futuro, è in famiglia.. ma come tutti i serpi non è di sangue.
  • Ada Piras il 15/04/2011 11:24
    Non so a cosa ti riferisci forse a quella che tieni in casa tu?

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0