PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

L' Addulurata

St'uocchi tua
tantu belli,
oh Maronna mia
chiagneno e chiagneno,
lacreme e sangu;
u coru
spizzatu s'ha;
u figliu
in croce
t'hannu missu;
a colpa
nun è sulu
'e Pilatu
e de li Giudei,
ma, e sopratuttu
nuosta,
figli ingrati.
Accussì
perdonaci
tu oh Maronna nuosta
da li sietti ruluri.

 

0
6 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

6 commenti:

  • silvana capelli il 22/01/2013 13:09
    Ancor oggi la(Maronna nuosta) dei sette dolori PIANGE sui suoi figli ingrati. LEI ci perdona, se chiediamo perdono!
    UN significato che non tramonta. Molto bella! Bravo DON.
    Un caro saluto, ciao!
  • angela testa il 17/04/2011 16:40
    QUANT'è BELLA... L'HO RILETTA CON SENTIMENTO... TANTE VOLTE...
  • Anonimo il 16/04/2011 07:16
    l'umanità da sempre pecca, chissà perchè si chiedono sempre sacrifici agli altri e cercare perdono pentendosi d'esser faccia di Pilato. ciao Salva.
  • Vincenzo Capitanucci il 15/04/2011 22:31
    piangono sangue i Tuoi occhi.. addolorati dalle piaghe di sette dolori..

    Splendida Don..
  • Maria Rosa Cugudda il 15/04/2011 22:29
    Apprezzo molto i tuoi scritti, bei versi!
  • loretta margherita citarei il 15/04/2011 21:29
    la madonna addolorata, è miracolosissima, complimenti, stupenda poesia

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0