PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

A volte mi domando

A volte mi domando:
chi sono?
Sul campo di battaglia
Cerco una risposta che sfugge errando:
ma tosto diserto
e mai certo, vado via
nelle mie non insicure trincee,
sotto lo stendardo della mia poesia.

Ma un giorno il cielo sarà la mia patria
già spero però su questa terra mortale.
E allora lembi di strofa straccerò:
niente più pensieri e bandiere,
ansie di domani e di ieri,
niente più silenzi tuonanti
né sogni né versi incatenanti.

A volte mi chiederò:
chi sono?
Allora risponderò:
io sono tu, sono voi,
siamo tutti noi.

 

2
9 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

9 commenti:

  • Gianni Spadavecchia il 13/03/2012 14:43
    Dolore espresso in modo "coraggioso"..
  • karen tognini il 24/02/2012 09:28
    Siamo tutti in un unico cielo...

    bellissima Ezio
  • claudia checchi il 23/02/2012 21:42
    ti coinvolge dal primo rigo all'ultimo..
    molto bella...
  • Bruno Briasco il 01/05/2011 08:51
    Piaciuta... coinvolgente
  • Ugo Mastrogiovanni il 18/04/2011 15:12
    Versi generosi e sensibili di chi si sente sgomento, ma ugualmente appassionato e in una situazione ottimale che non gli impedisce relazionare col mondo da cui si vede circondato. La rima vagante, mai ossessiva, rende il lavoro molto efficace.
  • Ezio T. il 16/04/2011 15:37
    grazie Valerio!
  • Valerio La Ferla il 16/04/2011 15:24
    Mi piace moltissimo la melodia che hai saputo attribuire alle parole che si intersecano dando vita ad un qualcosa che a mio avviso si fa leggere con piacere, è coinvolgente e colpisce.

    E allora lembi di strofa straccerò:
    niente più pensieri e bandiere,
    ansie di domani e di ieri,
    niente più silenzi tuonanti
    né sogni né versi incatenanti.
  • Anonimo il 16/04/2011 06:49
    sono tu, sono noi siamo tutti voi... è così Ezio siamo accumunati da un inconscio collettivo--------la trovo meravigliosa
  • Maria Rosa Cugudda il 15/04/2011 22:31
    Letta con piacere, incisiva e coinvolgente.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0