accedi   |   crea nuovo account

Non chiederti

quando le tue mani saranno
stanche di tessere la trama
del tuo destino,
non chiederti dove specchiare
i tuoi errori -

torneranno a noi come echi
dentro l'anima, ci tormenteranno:
non diventiamo troppo fragili-

non serve a niente chiederti
di tornare indietro,
perchè il cuore lotterà
sempre con la ragione
e la nostalgia dei momenti
belli attenuerà gli spigoli
di allora.-

questa è la nostra vita
umana, non siamo dei,
anche se spesso lo dimentichiamo-

 

0
7 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

7 commenti:

  • vasily biserov il 17/04/2011 18:20
    che bella la prima strofa!! non siamo degli dei, ma facciamo veramente vedere che siamo umani, che non si abbattono al primo soffio del vento!
  • Bruno Briasco il 16/04/2011 19:45
    Veramente bella queta poesia e che fa riflettere... un abbraccio
  • Ada Piras il 16/04/2011 11:53
    una bella lotta fra ragione e cuore. Brava.
  • karen tognini il 16/04/2011 09:34
    Molto bella Grazia... come si suol dire -non piangere sul latte versato-... siamo umani.. errare è vita... e solo la nostra coscienza ne paghera' le conseguenze...

    Brava... ciaooooo
    k
  • Sergio Fravolini il 16/04/2011 07:40
    Molto bella mi piace.

    Sergio
  • Maria Rosa Cugudda il 15/04/2011 22:23
    Versi profondi e veri, molto apprezzata!
  • loretta margherita citarei il 15/04/2011 21:25
    ottima

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0