accedi   |   crea nuovo account

Sorriso beffardo ( guerra in Libia, migranti in Italia )

Beffardo destino gioisci
nel guardar soffrire le tue vittime
migliaia di anime disperse
nella tua mente lasci vagar

Poiché a tal richiamo
non fui scappato
ma ahimè la natura da uomo
caro mi costò

Fin dall'antichità l'uomo temette
ma tu, come dono paura non mi fu dato
tutto senza paura provai
e quando poco dopo giunsi alla fine
poiché non dovetti cercar coraggio alcuno
annoiato dovetti finir la mia vita

e seguendo tal sorriso beffardo a te giunsi:

O destino ti imploro
paura non ha questo povero uomo
nella vita tutto ho provato
ma del sentimento più importante
neanche l'ombra ho scovato

migliaia di uomini l'hanno avuto
e nella sicurezza han vissuto.

Io uomo ingrato, parecchie volte la morte ho sfiorato
in questa metà senza paura ho vissuto,
l'altra con timore vorrei
così tutto nella vita fatto avrei.

Tra le onde del mare e le braccia annaspanti
con beffardo sorriso esso mi rispose :
" Figlio mio gli avvenimenti sono il mio dono,
per te paura ancora tempo non è "

Il destino aveva ragione,
l'ora della mia morte di paura l'ho passata,
e il suo sorriso non è beffardo,
bensì ride compiaciuto
poiché non ci guada soffrir
ma è il suo dono che scorre avanti

Le anime disperse lascia vagar
nell'attesa che trovino la via da soli...

 

1
9 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Anonimo il 03/06/2014 04:17
    apprezzata... complimenti.

9 commenti:

  • ELISA DURANTE il 09/06/2011 12:58
    Hai rappresentato nei tuoi versi un dramma composito inimmaginabile per noi abituati alla sicurezza delle nostre case con balconi fioriti e con tv sparse in tutte le stanze...
  • angela testa il 03/06/2011 23:50
    TRISTE .. LETTA CON TUTTO IL CUORE... COMPLIMENTI... NON HO VISSUTO QUESTE COSE.. MA I MIEI OCCHI VEDONO E HANNO PAURA...
  • Bruno Briasco il 15/05/2011 10:39
    Non posso che unirmi ai commenti vari sottoesposti e dirti sempliicemente: bravo!
  • Anonimo il 29/04/2011 23:02
  • Vincenzo Capitanucci il 25/04/2011 12:42
    Bellissima Fistiko.. l'inizio mi ha riportato in mente una poesia di Mallarme... tempesta perché ti accanisci contro il fianco bambino di una sirena..


    Tra le onde del mare e le braccia annaspanti
    con beffardo sorriso esso mi rispose :
    " Figlio mio gli avvenimenti sono il mio dono,
    per te paura ancora tempo non è...
  • Fistiko icolasen il 20/04/2011 00:07
    la guerra fa più paura di un pericolo di annegamento?... o forse sono abituati a vivere giorno per giorno sfidando la morte come noi sfidiamo il maltempo giornaliero?... grazie del tuo commento cla car
  • Anonimo il 19/04/2011 15:54
    Devo dire che il tema è forte... Beffardo destino gioisci
    nel guardar soffrire le tue vittime... sei un coraggioso nell'affrontare certi argomenti...
    bravo
  • Fistiko icolasen il 17/04/2011 18:11
    grazie giacomo, ho intrapreso questo tema forse più grande delle mie capacità ma la mia domanda era incessante... la guerra fa più paura di un pericolo di annegamento? a me fa' paura entrambi anche se non conosco tutto ciò'
  • Giacomo Scimonelli il 17/04/2011 18:07
    ''... Tra le onde del mare e le braccia annaspanti
    con beffardo sorriso esso mi rispose :
    " Figlio mio gli avvenimenti sono il mio dono,
    per te paura ancora tempo non è''...''
    scritta con tutto l'amore che hai nel cuore.. con il coraggio e la sensibilità di pochi... complimenti

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0