PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

È Pasqua

Si vede, si sente, si annusa,
si respira, si colora di aria
la vita
si è aperta la porta, si è accesa la luce
fuori dall'inverno
raccolgo margherite i miei sogni pallidi,
è tornata la rondine a riempire il cielo
intrecciando stagioni
e ritorno bambina a rincorrere
profumi, la crescia cotta nel forno
il ciambellone ricamato di perline,
le campane piangevano e poi
tornavano a cantare
Disegnavo i miei voli sul foglio
colorandoli con la fantasia,
cominciava da qui la vita,
sapore di cioccolata fondente
le sue soprese nascoste
delusioni, gioie da fare male
amarezza di dolori,
mi rincorreva nel prato di una primavera
il suo belato, un muso rosa
e un pelo bianco e riccio
agnello piccolo e indifeso
la mia prima gioia,
il mio primo dolore...

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Don Pompeo Mongiello il 31/03/2012 15:11
    Il vero significato della Pasqua non è questa, non è fatta di cioccolata e biscottini, ma di Cristo che per salvare noi ha dato se stesso. Non dimenticatelo mai!

14 commenti:

  • Anna il 04/05/2012 14:34
    Scusa Laura, mi sono confusa con un'altra autrice
  • Anna il 04/05/2012 14:32
    Anna, complimenti! Una delicatissima immagine poetica di un tempo passato, pieno di ricordi e di bellezza. Sei davvero brava!
  • silvana capelli il 31/03/2012 13:45
    Bellissima! bei ricordi, rammentarli, è come riviverli.
    condivisa e piaciuta brava!!! auguri di una serena PASQUA "2012"
  • - Giama - il 19/04/2011 23:25
    delicata e vera la tua Pasqua, rivista con gli occhi puri di una bimba!

    Grandissima laura!
  • Anonimo il 19/04/2011 21:04
    tornare indietro nel tempo ricordi di bambini... il ciambellone, le campane... descrivi tutto con dovizia di particolari... prime gioie... primi dolori anche io ricordo il belare di un agnello... complimenti Lauretta sempre brava
  • Don Pompeo Mongiello il 19/04/2011 16:23
    Piaciuta ed apprezzata questa tua veramente bella, e ben tornata fra le righe.
  • lidia filippi il 18/04/2011 22:29
    Una poesia dolcissima densa dei ricordi d'infanzia, quando la pasqua era davvero gioia. E bastava poco per essere felici.
    Letta con piacere, riempie il cuore di serenità
    Buona Pasqua!
  • bruno guidotti il 18/04/2011 20:51
    Bella, bella, bella, una Pasqua di altri tempi, auguri.
  • Anonimo il 18/04/2011 20:50
    Molto, molto bella Laura
  • loretta margherita citarei il 18/04/2011 20:19
    applausi
  • Giacomo Scimonelli il 18/04/2011 16:20
    ''...è tornata la rondine a riempire il cielo
    intrecciando stagioni
    e ritorno bambina a rincorrere
    profumi...''
    dolcissima Laura...
  • Vincenzo Capitanucci il 18/04/2011 14:56
    Bellissima Laura.-.


    mi rincorreva nel prato di una primavera
    il suo belato, un muso rosa
    e un pelo bianco e riccio
    agnello piccolo e indifeso
    la mia prima gioia,
    il mio primo dolore
  • angela testa il 18/04/2011 13:57
    Si tutto questo è stupendo... sentire la Pasqua nel cuore...
  • Simone Scienza il 18/04/2011 11:29
    È Pasqua
    e qua rimane
    col tuo uovo sempre schiuso di fondenti ricordi
    che risorge ogni giorno
    nel volo della tua fantasia

    Grazie sorellina... e lasciamene un po' non mangiare tutto tu
    ... che lo so io come va a finire

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0