PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Il tradimento

Giuda,
il mezzo
per le Sacre Scritture
adempiere
fu;
mentre il pane
ne lo miscuglio
intingeva,
Satana
suo se lo fece;
e da lui
impossessato
oltre andò,
fino al bacio;
e così
il verbo, la via
e la verità
smarrendo,
ad un albero
come un baccalà
appeso finì.

 

1
4 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

4 commenti:

  • silvana capelli il 11/12/2011 11:28
    A Natale c'è la gioia della nascita, a Pasqua il dolore della morte, ma poi; per chi crede, c'è lo stupore del Risorto a Gloria.
    Tanto piaciuta! bravo Don..
  • loretta margherita citarei il 18/04/2011 20:13
    piaciuta
  • Giacomo Scimonelli il 18/04/2011 16:57
    una chiusa che fa sorridere... ma molto veritiera... ma anche quello era già scritto.. così doveva finire la sua vita
    bella poesia Don
  • Vincenzo Capitanucci il 18/04/2011 15:15
    Se Tutto era già previsto.. la Sua figura va rivalutata..
    il Suo pentimento è stato sincero.. fino al suicidio..
    era uno Zelote... forse Gesù in parte l'ha deluso.. non occupandosi della liberazione della Palestina dalla occupazione dei Romani... ma vedevanmo due Regni diversi..
    Sempre bravo Don.-.. nel Tuo scrivere..

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0