accedi   |   crea nuovo account

Nel mio cervello giace la morte

Ascolto
difficile capire quelle voci
confuse
quasi inermi
che si ergono, per salvare l'anima
per poi svanire nella nebbia dell'ignoto.

 

0
9 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

9 commenti:

  • Laura Recanatini il 01/02/2012 20:09
    Finalmente musica in poesia, una struttura interessante e di ispirazione. Incantevole e lirica la scelta lessicale.
  • vincent corbo il 20/04/2011 08:42
    Momenti di incertezza esistenziale descritti con introspezione e intensità.
  • karen tognini il 19/04/2011 19:43
    Bellissima... versi che arrivano...
    bravo Pietro!!!
  • Anonimo il 19/04/2011 19:02
    versi intensi. Bravo
  • Don Pompeo Mongiello il 19/04/2011 16:24
    Sensibilità espressa a pieno in pochissime parole. Bravo davvero!
  • Anonimo il 19/04/2011 15:53
    Anche io faccio fatica a comprenderle...
  • loretta margherita citarei il 19/04/2011 15:49
  • Anonimo il 19/04/2011 13:18
    Tu percepisci la morte... il tuo cervello pensa al resto...
  • Vincenzo Capitanucci il 19/04/2011 12:38
    nell'anima la vita... bisogno di una osmosi...

    Bellissima Pietro...

    ... difficile capire quelle voci
    confuse
    quasi inermi...

    Un ascolto intenso per uscire anima e corpo dall'oblio..

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0