accedi   |   crea nuovo account

Viverti è

Viverti è
avanzare
come un passo su lava
che scorre portando
il peso della vita su mani di seta.

Richiedimi il silenzio
che già c'era,
quel perpetuo timore di essere
e non potere.

La fiamma che
ha il sapore di acqua di mare
e brucia labbra,
e brucia parole.

Ho atteso
che la tempesta fosse
così lontano da me
da crederla straniera.

Invece mi aspettava
alla fine di una scala di vetro
travestita da immagine stupita,
ai margini di
una spiaggia vuota e grigia.
Arida di tempo.

 

1
7 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

7 commenti:

  • Elisabetta Benedetti il 21/04/2011 10:44
    Grazie mille a tutti
  • Anonimo il 20/04/2011 17:36
    Esprime vitalità, paura, passione e molto ancora... ed è scritta da artista... Bellissima
  • anna rita pincopallo il 20/04/2011 14:55
    molto molto bella bravissima
  • - Giama - il 20/04/2011 14:55
    Complimenti,
    la trovo stupenda!
    ciao
  • Anonimo il 20/04/2011 14:26
    Invece mi aspettava
    alla fine di una scala di vetro
    travestita da immagine stupita,
    ai margini di
    una spiaggia vuota e grigia.
    Arida di tempo.
    Molto bella, complimenti.
  • karen tognini il 20/04/2011 14:25
    MERAVIGLIOSA... mi ricordo di Te Elisabetta... scrivi poesie stupende... hai tutta la mia stima...
    ciaooooo
    k
  • Elisabetta Fabrini il 20/04/2011 14:02
    Complimenti, spendida poesia!!
    Bravissima!

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0