username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

La nostra canzone by Ka-Gi

Le macchie di umido sul tetto della stanza
assumono talvolta, umana sembianza;
e tremo rivedendo volti, a volte noti,
che mi sorridono o mi guardano accigliati;
e come un film girato alla rovescia
rivivo della vita, ogni mia angoscia………
Ricordo quando a me desti lo sguardo
e di quando ho poi pensato < ora ti perdo...>;
la luna non voleva più guardarmi
ed io cercavo allora di sfuggirmi
sognando sotto un tiepido sereno
parole, come rose, sbocciate dal tuo seno.
Capisci perche' io voglio ancora dirti
<... no, amore, non e' mai tardi per riaverti...?>

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

10 commenti:

  • lupoalato maria cannavacciuolo il 22/05/2008 18:00
    mmm... un po' carina un po' no... mmm... da pensarci
  • Maurizio Triolo il 29/05/2007 20:18
    Su quel riaverti, nutro qualche dubbio ma rispetto i tuoi sentimenti, bravo come sempre.
  • sara rota il 18/05/2007 14:24
    All'amore non si deve mai rinunciare, purchè non sia già di un altro o un'altra e tra i due regni amore e armonia... Io amo e da innamorata leggo in questi tuoi versi un senso di amarezza...
  • elisa immi il 14/05/2007 22:30
    l'amore che si incontra e poi si perde.. ma non è mai tardi per amare..
  • Anonimo il 12/05/2007 23:59
    Bravo come sempre, quanto amore, ah! se non ci fosse, che vita sarebbe.
  • A. il 01/05/2007 13:34
    .. non capisco come mai quest opera debba avere una votazione cosi bassa, per me merita un 8... a rileggerci...
    A. M.
  • luigi deluca il 30/04/2007 14:37
    Sono contento ti sia piaciuta, questo è il primo di tre esperimenti di collaborazione poetica con una amica speciale! grazie, gigi

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0