PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Golgota

Parole atroci
i loquaci silenzi
spalmati sul monte delle croci.
L'uomo riservato e buono,
devoto nascondeva in petto
il suo grande dolore
e con rispetto recitava
il mea culpa
ed il peccato gli squarciava il cuore.
Taceva il cattivo corrucciato,
forse tremava ravveduto
dell'atroce misfatto consumato
o spaventato a morte
meditava sulla sua futura sorte.
Intanto squarciava
il tuono fuso con il lampo
il drappo del tempio.
e l'empio intorno annottava.

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

37 commenti:

  • silvana capelli il 01/04/2012 19:13
    Dentro in questa tua tanto bella e profonda poesia, c'è tutto l'AMORE di Gesù. Letta e riflettuto. I miei complimenti, bravo davvero. auguri, BUONA PASQUA 2012.
  • paola carovano il 18/06/2011 15:35
    no comment... non trovo le parole... m'inchino solamente a tanta meraviglia
  • Don Pompeo Mongiello il 02/06/2011 19:57
    Poesia di altissimo valore poetico, stimabile nella forma come nello stile. E vorrei augurarti lunghissima vita anche a te
  • Anonimo il 25/05/2011 22:03
    emozioni forti... hai trasmetto con questa tua poesia... il dolore, la solitudine, la paura di un uomo. .. tanto grande quanto -come tu dici- riservato e buono bella veramente... ugo
  • Nicola Saracino il 23/05/2011 15:46
    Ultime emozioni umane sovrastate dal grido della natura, natura dolente al grido dell'Uomo... un quadro da non coprire dopo i giorni della festa di Pasqua. N
  • Marianna Sabia il 02/05/2011 22:21
    Non ho parole per descrivere le sensazioni che questa poesia suscita: posso solo dire che la poesia, come Cristo, unisce tutti e ci rende partecipi degli stessi dolori, emozioni, passioni... Complimenti davvero.
  • Anonimo il 29/04/2011 23:15
    Fotogrammi di un giorno per la nostra memoria per la nostra essenza.

    Ciao
  • Anonimo il 29/04/2011 23:04
  • Daryl il 29/04/2011 18:16
    Sei sempre il solito artista bravo
  • Bruno Briasco il 28/04/2011 11:39
    Ugo, maestro di lettere, di vita e di pensiero... hai espresso un concetto tanto importante con una semplicità commovente... Complimenti davvero ed un abraccio sentito
  • Maria Rosa Cugudda il 28/04/2011 10:46
    Più la leggo e più la sento nel mio Spirito,
    eccellenti versi!
  • Michele Loreto il 27/04/2011 11:11
    molto ben scritta, su un tema in cui il rischio di non essere efficaci, a rendere musicale la realtà, restando imprigionati in luoghi comuni è molto alto. Il giusto ha voce per risuonare più in alto, più vicino al Creatore. BRAVO!
  • Anonimo il 25/04/2011 18:32
    Si, è vero, saper ammettere e mai ingiuriare, il rispetto se si mischia al peccato vince anche quando vi è dolore, ma la prova dei due serve per far capirne il significato, perchè ogni tanto ci si dimentica al luccicar dell'oro. Poesia d'alta Classe. Salvatore Codonesu.
  • Giuseppe ABBAMONTE il 25/04/2011 17:51
    Bella come tutte le tue.
    Un modo profondo di ricordare cosa significa per davvero il sacrificio di Gesù, e che descrive mirabilmente la sofferenza dell'uomo e l'atmosfera di morte.
    Che si contrappone a quella festosa della Resurrezione che noi cristiani festeggiamo, dimenticando talvolta il dolore che l'ha preceduta.
    Mi piace particolarmente il verbo usato nel verso finale. Annottare (neologismo?), rende l'idea più dieci versi.
    A presto rileggerci
    Giuseppe
  • Anonimo il 25/04/2011 15:46
    versi profondi... loquaci silenzi... pieni di dolore... splendida poesia complimenti
  • lucietta vo il 25/04/2011 10:14
    Una grande capacità di scrivere in versi.
    Molto bella complimenti
  • Maria Rosa Cugudda il 24/04/2011 18:34
    Opera profonda e gradita,
    stilata con cura ed eleganza,
    auguri, Ugo!
  • - Giama - il 24/04/2011 15:48
    sembra di "sentire" quel silenzio intriso nel dolore e nel terrore, istanti inestinguibili dalla coscienza umana...
    complimenti Ugo e Buona Pasqua a Te e alla Tua famiglia.
    Ciao Giacomo
  • nicoletta spina il 23/04/2011 22:52
    Altro non dico se non che mi inchino a questi versi che suscitano profonda riflessione.
    Buona Pasqua, Maestro!
  • Anonimo il 23/04/2011 16:59
    Parole che nutrono l'anima e illuminano la mente
  • Mario Olimpieri il 23/04/2011 10:59
    Pasqua, tempo di riflessioni e di propositi per non commettere più tanti errori e per uscire dalle tenebre. Buona Pasqua, Ugo.
  • Anonimo il 22/04/2011 23:38
    Dal dolore alla gioia della resurrezione, per noi che lo accompagnamo, in silenzio di pace.
    Buona Pasqua, caro Ugo.
    Un abbraccio
    Nel
  • Ada Piras il 22/04/2011 20:47
    Una rappresentazione dolorosa ben descritta. Auguri e un saluti. Ada
  • Anonimo il 22/04/2011 20:08
    Bella poesia e e significativa
  • Pietro Chiabra il 22/04/2011 19:56
    armonia e delicatezza, versi che si strringono al cuore.
  • laura marchetti il 22/04/2011 19:15
    quasi una preghiera... immensa nella sua profondità e nel dolore... troppo spesso diamo tutto per scontato e "consumiamo" le feste senza pensare al loro significato
  • Maurizio Cortese il 22/04/2011 19:01
    Impareggiabile, Ugo Mastrogiovanni ci porta là sul Golgota dentro il cuore e i pensieri dei due ladroni che, nel momento "cruciale", mai come altri, hanno guardato in faccia la verità "spalmata sul monte delle croci". Versi che trasmettono silenzioso lirismo.
  • loretta margherita citarei il 22/04/2011 17:51
    splendida, un abbraccio, un bacio, auguri a te ed ai tuoi cari
  • ELISA DURANTE il 22/04/2011 17:23
    Il tempio squarciato, l'empio mondo immerso dalle tenebre... Il terrore prende le menti e dilaga nei visceri di fronte a profezie avverate e a cataclismi inimmaginabili. Solo chi ha fede può salvarsi, affidandosi con cuore sincero al piano salvifico di Dio.
    Auguri di buona Pasqua a te e ai tuoi cari, Ugo!
  • Anonimo il 22/04/2011 16:25
    Apprezzo molto il gesto. Complimenti.

    Suz
  • ANGELA VERARD0 il 22/04/2011 14:37
    è davvero splendida... il calvario magistralmente descritto...
  • karen tognini il 22/04/2011 14:31
    Meravigliosa Ugo...
    ti Auguro di cuore una serena Pasqua a Te e Famiglia...
    Con stima
    karen
  • Anonimo il 22/04/2011 14:15
    Un calvario accettato umilmente...
    stupenda Ugo
    Auguri di Buona Pasqua
  • silvia ragazzoni il 22/04/2011 13:37
    splendida davvero Ugo!!... auguri di una buona Pasqua!
  • Luca Minotti il 22/04/2011 13:33
    ... struggente passione, quasi remissiva ma sentita nel profondo...
    Bellissima!!!
  • Vincenzo Capitanucci il 22/04/2011 12:44
    Bellissima Ugo..è gran tempo che l'uomo liberi questo immenso dolore in gioia risorta..

    L'uomo riservato e buono,
    devoto nascondeva in petto
    il suo grande dolore...

    Spero che troverai tanta gioia come sorpresa nell'uovo di Pasqua... una sorpresa sorprendente abita nell'uomo.. Buona Pasqua Ugo.. con stima e a ammirazione a Te e a Tutti i Tuoi Cari..
  • Elisabetta Fabrini il 22/04/2011 11:49
    Mi inchino a tanta bellezza, per come hai descritto un momento così importante che questo giorno ricorda.
    I miei complimenti davvero!

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0