accedi   |   crea nuovo account

Paura di telefonare

M'armo di telefono
memore del numero
come d'eufonica favella,
ma attendo udendo tutto acustico tumultuo
aspetto, impacciato, confuso farfugliare
e sto per riattaccare
(spaurito di repente
dal ritrovato senno!)
sto per riattaccare
sto per riattaccare.

Catatonico.

E se invece ti parlassi?
Siamo compagni di classe
siamo amici
ti chiederei qualcosa
tranquillamente
senza malizia
senza problemi.
No?

No, devo riporre questo dannato aggeggio
bibulo di tutto quest'acustico tumultuo.
ce la devo fare...
Sì, mi convinco io posso.
Sì sì! Ecco, sì.
Perfetto
ora
riattac-

« Pronto! Chi parla? »

...

 

3
9 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Anonimo il 01/02/2014 14:29
    Una poesia interessante, che nella sue sequela lascia degli interrogativi all'autore ed al lettore stesso. Telefonare o non telefonare: potremmo parafrasare in chiave moderna l'amletico dubbio di shakespeariana memoria. Forse è davvero meglio riattaccare. Tanta ironia che non guasta mai, al giorno d'oggi. Molto apprezzata!

9 commenti:

  • GiulianoTonolo il 26/04/2012 23:26
    Fantastica! Stavo pensando che potrebbe essere lo spunto per un brillantissimo monologo teatrale...
  • Anonimo il 06/04/2012 22:49
    Che carino! Eh sì, l'emozione di quel tipo di telefonate che posso preludere a cose meravigliose come a tremende delusioni.. Io so come è andata a finire Mooolto carina, ben scritta davvero; il linguaggio alto in qualche modo eleva il valore del gesto, che sembra quasi un rito sacro. C'è anche però tanta ironia, tanta dolcezza, soprattutto quando poni quelle domande a te stesso per darti coraggio Bella, bravissimo!
  • Diana Moretti il 29/07/2011 21:34
    Delizioso il gioco di parole. Giocoso, ironico e azzeccatissimo. Quante volte è successo anche a me! A rileggersi.
  • Virginio Giovagnoli il 02/07/2011 16:26
    Molto simpatica mi hai riportato indietro nel tempoooo
  • Antonella Marseglia il 06/05/2011 16:10
    Carina! penso che è accaduto un po' a tutti questa cosa...
  • rosanna erre il 25/04/2011 14:27
    mi piace la scelta di un linguaggio ricercato quasi ad elevare il gesto...
    che risulta però simpaticamente un po' goliardico quasi a dissacrare il gesto
    (il gesto della telefonata in questo caso, ma potrebbe andar bene per una innumerevole quantità di azioni e decisioni quotidiane)

    è un continuo massimizzare e minimizzare per tutta la poesia, un concentrato di lancinanti emozioni opposte... appena prima dell'impatto!
  • Matteo Contrini il 24/04/2011 16:04
    grazie per i commenti e auguri di buona Pasqua!
    Teo
  • valentina gargaglione il 22/04/2011 21:13
    carina...è un dilemma comune, Chiamare o non chiamare? chiama dai...
  • loretta margherita citarei il 22/04/2011 21:05
    auguri

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0