username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Non te ne sei mai andata

Mi sorprendi
quando arrivi in punta di piedi
fra i miei silenzi,
quando raccolgo i miei ricordi,
ti siedi accanto alla mia solitudine
e mi accarezzi piano
Mi ascolti quando
pensando a te dal mondo
mi allontano,
là dove ho fermato il tempo,
dove ascolto un cuore,
dove non ho più paura del suo rumore.
Mi parli di un passato
che torna ad essere più che mai vivo,
appoggio il capo a una tua carezza
Entri dentro i miei sogni
di cui solo tu hai la chiave
ti rincorro trafelata quando
ti vedo sparire
So che tornerai
perchè sei qui con me
nel timbro del mio cuore,
negli occhi
che mi hai lasciato in dono,
dentro un suono
che ti assomiglia
tu sei la mia musica,
io sono tua figlia
E sento che la morte non esiste
quando l'amore vince le distanze,
perchè anche se ti sei allontanata,
sei sempre viva in me,
mamma,
non te ne sei mai andata.

 

3
4 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

4 commenti:

  • Mario Olimpieri il 24/04/2011 09:31
    Le mamme partono e restano allo stesso momento perché la loro presenza spirituale deve aiutarci nel lungo e incerto cammino.
  • Salvatore Ferranti il 23/04/2011 18:14
    bellissima questa poesia... brava
  • Sergio Fravolini il 23/04/2011 16:57
    Una gran bella dedica.

    Sergio
  • Giuseppe Tiloca il 23/04/2011 15:38
    Meravigliosa dedica. Letta con immenso piacere, complice del sorriso

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0