accedi   |   crea nuovo account

Brezze leggere

Volare... sfiorare la superficie dell'acqua,
senza bagnarsi con una sola goccia,
avere il vento fresco che ti viene in contro,
provocandoti brividi che ti percorrono la schiena,
oltrepassare le nuvole bianche soffici e trasparenti,
decollare e atterrare con estrema eleganza,
alla velocità della luce,
arrivare a sciogliersi con il sole,
per poi tornare come prima
al contatto con la luna.

 

1
3 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

3 commenti:

  • Vincenzo Capitanucci il 24/04/2011 19:06
    Bellissima Vivian.. ho letto le Tue quattro poesie sono molto belle...

    arrivare a sciogliersi nell'anima... e poi tornare nella pallida luce della mente... ma forse non propria come prima... una goccia di sole è rimasta intrappolata fra i pensieri.. e scrive poesia...
  • Giorgia Deidda il 24/04/2011 15:24
    Non sono d'accordo con Pablo. Essere poeta e praticare quest'arte significa trasformare gli elementi dell'universo nella visione soggettiva e umanistica: lei l'ha fatto e trovo originale l'interpretazione. Ogni poesia, pur parlando delle stesse cose puo' perfettamente essere diversa in ogni sua forma. Ogni poesia è diversa. Brava
  • Pablo Bonelli il 24/04/2011 13:40
    Ciao banale!!! sempre le stesse cose. Visioni tutte uguali, quanti versi ho letto con queste parole : " luna, acqua, Sole sempre nella stessa forma retorica.