PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Margherita

Profumo campestre
che inondi le mie
narici,

riposando fra i prati...
Giaci all'ombra con

la tua fragilità e con
petali sfuggenti alla
mia presa...

Ferita, invecchiata,
ma col gambo ancora
intatto,

sfiorisci,
rassegnandoti a un
destino che ha strappato
i figli tuoi...

Fragile come la donna,
invochi la tua fine

per germogliare ancora,
sconfiggendo la tempesta

per riabbracciar
la tua
corolla!

 

1
4 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

4 commenti:

  • Anonimo il 21/07/2011 12:33
    Fragile e tenera come il tuo cuore, ma forte e tenace come il tuo fare.
  • Anonimo il 25/04/2011 19:54
    ''Fragile come la donna,
    invochi la tua fine

    per germogliare ancora,
    sconfiggendo la tempesta''

    Bellissima
  • loretta margherita citarei il 25/04/2011 17:07
    bellissima, 1 bacione
  • Giacomo Scimonelli il 25/04/2011 16:52
    bellissimi versi Antonietta... complimenti

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0