accedi   |   crea nuovo account

Il rumore dei pensieri sparsi

A volte ti sento, sai...

Rumore di pensieri
sparsi,

come perle
cadute
sul pavimento.

Nessuna smarrita,
il filo tra le mani.

Basterebbe chinarti
soltanto un momento

e il bianco seno
avrei adorno.

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

12 commenti:

  • Le Ma il 26/04/2011 16:32
    è davvero molto interessante. dai un'immagine chiara al 'ti' a cui rivolgi le riflessioni, il paragone con le perle è raffinato e la chiusura ha qualcosa di struggente, seducente e poetico nel senso lato del termine.
  • denny red. il 26/04/2011 02:02
    A volte..
    come perle..
    nessuna smarrita..
    basterebbe...
    e il bianco seno
    avrei adomo.
    Che belli.. questi rumori...
    pensieri... sparsi...
    Bravissima!!! Angela Bella.. Bella!!!
  • Giacomo Scimonelli il 25/04/2011 21:03
    dolce... romantica... eccelsa poesia..
  • loretta margherita citarei il 25/04/2011 20:59
    ottima
  • Anonimo il 25/04/2011 20:01
    Emozionante e splendida, bravissima
  • Elisabetta Fabrini il 25/04/2011 19:24
    Bellissima... senza parole!
    Brava Angela
  • ANGELA VERARD0 il 25/04/2011 19:20
    grazie amici... voglio rispondere a Franco... serve tutto quello che hai detto, un atto di modestia, nel riconoscere le nostre incertezze, un'azione nel chinarsi a coglierne i pezzi, un fermarsi a guardarli uno ad uno, una volta raccolti, prima di infilarli... io lo sto facendo e la collana è quasi completa... questi versi sono rivolti a una persona in particolare... quel "ti sento"...
  • Anonimo il 25/04/2011 19:20
    angela molto bella brava
  • franco picini il 25/04/2011 19:09
    I tanti pensieri che ci affollano la mente e che dimentichiamo subito dopo, vuoti a perdere... o forse no!? Come tu reciti: c'è un filo che li lega. Potrebbero far bella mostra su noi e per noi stessi. Forse hai ragione, ma occorre un atto di modestia? Un chinarsi? O basta un semplice fermarsi a meditarli per un po'... questi nostri fugaci pensieri? Poesia intensa che, tuttavia, ruota leggera come un petalo in un refolo di vento.
  • karen tognini il 25/04/2011 18:26
    Meravigliosa Angela... ma gia' lo sai quanto ti ammiro...
    ciaooooo
    karen
  • silvia ragazzoni il 25/04/2011 18:03
    bellissima Angela... complimenti!
  • Vincenzo Capitanucci il 25/04/2011 17:22
    Sempre splendida Angela... basterebbe chinarsi..

    Nessuna smarrita,
    il filo tra le mani...

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0