accedi   |   crea nuovo account

Stanca

Mi stanco in segreto
e, nel profondo del cuore,
odo ancora i miei ammonimenti
nelle frustrazioni della vita.
Non c'é speranza di salvarmi da
me stessa; non c'é oceano che
possa eguagliare la lacerante
profondità di una mia lacrima.
Muoio a piccole dosi di veleno.
Soffro in silenzio,
stanca della mia stessa stanchezza;
stanca di me stessa.
Sono come una serratura che é stata
troppe volte forzata a causa dei
suoi difetti.
E mi chiedo se la follia sia un
dono di nascita o una
condanna del vivere.

 

0
5 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

5 commenti:

  • Anonimo il 16/05/2011 10:29
    Io credo che da noi stessi ci possiamo salvare, qualche volta. Forse non sempre, ma a volte questo è possibile. Non siamo sempre noi la causa della nostra capitolazione, ma solo in noi stessi possiamo trovare la forza per andare avanti. Io l'ho capito nel 2009, a seguito di un'esperienza molto forte che mi ha cambiato la vita. Ti abbraccio
  • Free Spirit il 15/05/2011 18:08
    non c'è oceano che possa eguagliare la profondità di una lacrima partorita dalle sorgive dell'anima, molto bella
  • denny red. il 01/05/2011 02:46
    Questa follia.. Luana,
    la trovo.. profonda..
    intensa.. segreta...
    Bella!!! Bravissima!!!

  • loretta margherita citarei il 26/04/2011 21:53
    piaciuta, originale, complimenti
  • Anonimo il 26/04/2011 19:54
    La follia è ciò che distingue la sensibilità e la creatività del diverso!

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0