accedi   |   crea nuovo account

Una Storia

Il ventre è vuoto
di parole folli
e il mio angelo si chiama
nessuno
vide la luce e visse nelle tenebre
nell'attimo dopo
l'attimo in cui nacque
non seppe mai il mio nome lontano
finché la storia non ci condivise

Vide le tenebre e visse nella luce
la mia anima in pena mentre lo cercavo
il ventre è vuoto di cibi succulenti
la gola riarsa dalla polvere senz'acqua
il mio angelo mi salva
dal nulla del denaro
e dal giaciglio
rovente e agiato
mi asciuga lacrime senza sale
mi conforta nella perdizione dell'esistere

Vedemmo nelle tenebre
accecati dalla luce
entrambi perduti
ci tenemmo le mani
viaggiando l'una per l'altra cento mondi
le nostre anime
si perdono
beffando il tempo...

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

15 commenti:

  • augusto villa il 10/05/2011 22:54
    accecati dalla luce
    entrambi perduti
    ci tenemmo le mani
    Intenso è il dolore che trasmette... Bella bella! -----------
  • Anonimo il 03/05/2011 12:50
    lacrimoni... brava...
  • Anonimo il 02/05/2011 18:25
    coinvolgente, intensa... entrambi perduti ci tenemmmo le mani... commovente brava Laura
  • Anonimo il 01/05/2011 10:53
    Un storia d'amore che ha il profumo di mille altre ancora
    ciao mia amata sorella
  • Giovanni Bart il 01/05/2011 10:10
    Storia di uno, cento, mille incontri. L'Incontro, incrocio, confluenza, fusione. Mi piace l'uso che fai delle immagini di tenebre e luce e del dualismo che eleva. Il vuoto e il pieno, la fame e la sazietà in un eterno scambiarsi. Apparentemente solo la separazione soccombe all'unione. Forse questa è una verità e tu ce la fai sentire in questo modo. Forse questo è un destino, forse questa è la storia. Mi piace sentirla così. Come sempre colpisci. Mi piace molto. Grazie Laura. P. S. La storia che "ci condivise" è un'idea forte. Bella.
  • laura cuppone il 29/04/2011 13:09
    questa é solo
    una storia d'amore...

    grazie a tutti!!!!

    laura
  • Janco B. il 28/04/2011 19:11
    Molto interessante questo incedere parallelo e convergente insieme del ventre e del suo frutto, questa convincente equivalenza delle sue fecondità spirituali, intellettuali o reali. Un possibile ponte di collegamento tra istinto e ragione, come dire arriviamo agli stessi risultati, una buona volta... Bentrovata...
  • loretta margherita citarei il 28/04/2011 05:30
    splendida
  • Anonimo il 27/04/2011 19:45
    Una storia tra luce e tenebre, come ogni singola cosa alla quale prestiamo attenzione prima che si dissolva o riemerga involontariamente.

    Ciao Lauretta
  • Anonimo il 27/04/2011 18:16
    intensa, molto bella. ciao Salva.
  • Anonimo il 27/04/2011 18:12
    ''Vedemmo nelle tenebre
    accecati dalla luce
    entrambi perduti
    ci tenemmo le mani''

    Mi è piaciuta molto
  • Ornella Gori il 27/04/2011 18:02
    Un dolore profondo!
    Molto profonda!
  • Giacomo Scimonelli il 27/04/2011 18:01
    versi profondi e sentiti
  • Vincenzo Capitanucci il 27/04/2011 11:48
    Bellissima Laura... storia di una adozione.. di un ventre vuoto che chiamava Amore..

    .. entrambi perduti
    ci tenemmo le mani..
  • Anonimo il 27/04/2011 11:34
    Poesia molto bella e profonda!

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0