accedi   |   crea nuovo account

Ci sono paesaggi

Ci sono paesaggi
nella loro meditazione.

Le nuove architetture
finiscono
dove sono serviti
nuovi amici
e giocattoli
a molla.

Gusci
di sillabe
si trasmettono
in vampate notturne.
Sgocciolano sulle stampe
dei prossimi volteggi.

Minacce di china.
L'anticamera
della riconciliazione
tra statue di regime e alchimie medievali.

Ci ritroveremo come angeli
alla stazione
a leccare il muso ai gatti.
La minaccia è di consumarci troppo in fretta.

 

0
5 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

5 commenti:

  • alessio pernarella il 09/05/2011 12:48
    che stoffa!!! pura seta...
  • loretta margherita citarei il 28/04/2011 05:29
    piaciuta
  • Anonimo il 27/04/2011 18:13
    ''Ci ritroveremo come angeli
    alla stazione
    a leccare il muso ai gatti.
    La minaccia è di consumarci troppo in fretta.''

    Molto bella,
  • Laura cuoricino il 27/04/2011 11:33
    Forte, molto intensa!
    Ottima la chiusa!
  • Anonimo il 27/04/2011 11:12
    Ci ritroveremo come angeli
    alla stazione
    a leccare il muso ai gatti.
    La minaccia è di consumarci troppo in fretta.
    La poesia è molto intensa per il contenuto. La chiusa ne racchiude tutto il senso. Complimenti!

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0