PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Il mio eroe

Il mio eroe dal volto sconosciuto,
fin dai giorni dell'infanzia ho inseguito.
Nei più remoti meandri della mente intravedo.
Il suo volto che nel mio pensiero sovente si affaccia,
come neve al sole sempre svanisce.
Sulla sconosciuta e nuda terra dove riposa,
vorrei portare un fiore,
una rosa.
Nel tempo dei miei anni ovunque l'ho cercato,
ogni astrusità ma non la morte gli ho perdonato.
Il sole che lo avvolge e lo riscalda,
al mio cuore di voce conosciuta parla.
Del suo pensiero la commozione mi prende.
Furtiva una lacrima mi riga il viso,
amara scende.
La terra d'incanto si apre e si solleva.
Il viso mostra.
Il sorriso mi dona... mio padre.
Il mio eroe.

 

2
2 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

2 commenti:

  • Anonimo il 05/07/2011 16:47
    io avevo 9 anni... ti capisco virginio una figura importante... che non si può dimenticare... bellissima dedica ti abbraccio carla
    ps anche io ne ho fatta una
  • Ada Piras il 28/04/2011 17:24
    Molto bella anche questa.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0