PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Spalle al muro

Non servono carezze per scoprire chi sei,
l'anima è in cenere ormai,
sfila il cuore dalla tasca.
Occhi dentro gli occhi,
ti svelerai.
Controtempo sorriderò,
piccoli spiragli tra le ombre.
Sorsi di passione,
briciole di voglia,
moltiplicano i secondi del respiro.
Spalle al muro,
sento l'odore,
istinto animale...
Adesso baciami!
Baciami per favore,
fallo come se fosse amore.

 

0
5 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

5 commenti:

  • Francesco Giofrè il 06/05/2011 19:17
    spalle al muro... finito l'amore rimane l'istinto animale.
  • Anonimo il 02/05/2011 16:52
    Molto bella... uno sconvolgimento interiore ben raccontato brava Teresa
    votata
  • Aedo il 29/04/2011 00:17
    Una poesia d'amore particolare, originale, che, oltre ad essere sensuale, scava nell'interiorità. Benvenuta nel sito!
    Ignazio
  • Teresa Tripodi il 28/04/2011 23:58
    grazie spero di capire velocemente come funziona
  • Attanasio D'Agostino il 28/04/2011 22:15
    molto bella la tua tempesta di sensi
    un caro saluto Tanà.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0