accedi   |   crea nuovo account

Prospettiva

L'ombra sui tetti delle case
Si posa lenta
E cambia, col tempo.
Ogni momento lascia un angolo diverso,
colori che cambiano percezione.
E le case si guardano e si ammiccano
Tra di loro
Come se la luce le corteggiasse, tutte
E il premio più ambito,
lo spazio.
È solo un'illusione, momenti di tempo
Volumi a contorno,
E un riso sommesso si leva d'intorno.
È la quiete del mondo, che guarda
Sorniona, si cura che tutto rimanga
Com'è.

 

0
5 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

5 commenti:

  • Anonimo il 07/06/2013 02:22
    L'apologo della prospettiva e dello spazio, architettato in poesia in maniera sublime. Se non è così ho sbagliato prospettiva.
  • Andrea M. il 02/05/2011 22:07
    grazie di cuore, sono contento che vi piaccia.
  • loretta margherita citarei il 30/04/2011 21:09
    bella
  • Pepè il 30/04/2011 15:19
    Case umanizzate in competizione per il sole che si risolve sempre senza nessun vincitore. Mi piace questa atmosfera metafisica che hai creato.
  • laura marchetti il 30/04/2011 14:11
    pennellate di poesia... bravo!!

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0