accedi   |   crea nuovo account

Buio a casa di A

La candela si è spenta
sul perenne dei mondi:
noi solo fratelli,
senza un poco d'incesto?

Le tue mani negli occhi,
segugi affamati
vagano ombre nell'ombra
su un mare di blu.

Come dono che porti?
Capo pieno d'ingegno? Ed è niente!
Respiro viscido e feccia,
via sulla strada della più inaudita bellezza!

Ah, non senti il mio mondo?
Ancora qui, un passo mille pugnali?
Non ti cattura neanche il canto?
Gioia infinita!

Le mani nel fondo del pozzo
profondo della ragione, in fondo.
Le linee ritornano tutte,
le intercetti, ti sfuggono.

Sparati un non so chè di frivolezza.
Siamo così da sempre, anche tu
come gli altri. Schiavo dell' immondo
fanciullo in delirio.

Cosa credevi? Di non sbagliare?
Di non implorare pietà ai suoi piedi,
mai più dopo il tornado?
Illusionista, oltre che illuso!

La candela si è spenta
sul prode dei mondi:
se ti piace il tesoro, è tuo!

 

0
4 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

4 commenti:

  • Giacomo Scimonelli il 02/05/2011 07:59
    bella!!!!!! piaciuta
  • Anonimo il 01/05/2011 22:22
    ''Le mani nel fondo del pozzo
    profondo della ragione, in fondo.
    Le linee ritornano tutte,
    le intercetti, ti sfuggono. ''

    Molto bella, piaciuta
  • loretta margherita citarei il 01/05/2011 22:15
    piaciuta
  • Samuele Abbate il 01/05/2011 22:14
    bravo!!!!! audace!!!!!

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0