PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

L'affamato

Inorridito dalla fame del mondo
quando tutto questo si placherà
una luce soffusa come una stella
nel firmamento appena si vede,
chi non vede e non ode ricosce,
affollati e spavaldi, di luce propria
non si vive

 

0
5 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

5 commenti:

  • STEFANO ROSSI il 12/12/2011 11:25
    molto bella salvatore!!!!
  • Giulia Gabbia il 20/06/2011 16:48
    Mi associo alle parole di Salvatore, non è solo il cibo a saziare la fame ed a placare la sete, il cuore, la mente hanno bisogno di piccole e grandi emozioni, di speciali sensazioni che aiutano a rinvigorire il cuore
  • Salvatore Abbate il 08/05/2011 17:25
    La fame e la sete, non si soddisfano solo con il cibo
  • loretta margherita citarei il 02/05/2011 21:54
  • Anonimo il 02/05/2011 16:40
    Molto bella e condivisa.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0