PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Come Alice

Si rompe il silenzio,
nella scala a chiocciola
del tempo
farfalle di vetro
volano verso l'alto.
E poi cadono
rilucendo,
e si infrangono al suolo
con rumore irreale.
È arrivato il momento
del tuo valzer lento.
Non sarà necessario
fare l'inventario
dei sogni perduti.
Abbiam visto allo specchio
un'altra faccia,
e come Alice
siamo passati oltre.
Cercando un mondo
che ci somigli almeno un po'.
Ma ci vorrebbe una magia,
o forse una nuova regia
che cambi gli attori sulla scena,
che questa non è una commedia!

 

0
6 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Anonimo il 18/12/2013 19:11
    Le aspirazioni sono le nostre fragilità che ci rivelano desiderosi di cambiamento. Le aspettative poi hanno uno sfondo tragico a voler cambiare la storia della vita.
    Mi piace leggere versi di questo spessore.

6 commenti:

  • Anonimo il 18/12/2013 19:01
    buona. mi piace il riferimento a Carroll
  • Carina Defilipe il 11/11/2011 23:48
    Mi piace, piena d'immagini... Il risultato delicato e armonioso... Grazie!
  • Anonimo il 10/05/2011 21:15
    Molto bella

    Suz
  • loretta margherita citarei il 02/05/2011 21:47
    bella
  • pasquale anacleto il 02/05/2011 17:45
    tanta retorica per mantenere in alto l'opposto.
  • Anonimo il 02/05/2011 17:08
    E già, non è una commedia, a volte, anzi, ha della tragedia. Bella e intensa poesia.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0