username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Italia mia

***
Ancora muovo a te il mio spirito
con enfasi d'amore Italia mia,
come le stagioni in cui fanciullo
miravo nel candore i tuoi lidi
modellati da carezze di mare
per far delle tue forme uno stivale
di terre e giardini imperituri.
Sfilavi ai miei occhi infanti
nell'incanto dei tuoi orizzonti,
correndo a piedi nudi sulla riva
con braccia spiegate di gabbiano.
Eri distesa al sole, sposa di luce,
in grazia di bellezza primigenia,
istanza nei germogli d'aprile
per accendere sull'incerto futuro
lavagne diafane di promesse.
Presto ti ammirai per avvenenza,
come donna suadente in acque chiare
irretisce e ammalia di lusinghe,
esortando a destini avventurosi
per i guadi ignoti dei pensieri
o su rotaie di treni emigranti,
muovendo allo sprone la speranza
per ciò che serbava giovinezza.
Prodiga di libertà spandevi l'onda
sino a quei limiti ove le Alpi
oppongono la veste bianca dei monti.
Immemore approdo d'ogni uomo,
che dal misero porto del sud
levava le ali sullo stivale di speranza.
Là, in folta schiera sul molo scarno
erano anche i miei compagni
a stringerci le mani a catena
per non disperderci più di tanto
nel gran salto di quei pochi anni
in terre distanti dai sentimenti,
ma senpre dentro le tue dolci sponde.
Lasciammo il buon pane dei campi,
il sudore nelle rughe dei padri,
l'aratro muto nei solchi fondi
i veli di solitudine delle madri.
La civetta sgomenta sulle torri
s'accorse del vuoto nella piazza
lasciandosi andare al tormento
di quel commiato senza eco di clamori.
Non più vie di giochi ed allegrie,
né odori di case affratellate,
ma lune lontane nei nostri anni,
a dispensare manciate d'acciaio
e malsani respiri d'opifici.

12345

1
2 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

2 commenti:

  • Anonimo il 03/06/2011 16:56
    credo un poema... troppo bella l'ho riletta... sei troppo bravo...
  • Anonimo il 03/06/2011 16:41
    bellissima dedica direi lirica alla nostra bella Italia... ancora complimenti...

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0