accedi   |   crea nuovo account

Azzurro cielo

Ti penso...
e qualcosa rimane nel cuore,
sono i ricordi che hai lasciato tu.
Ti penso...
rivedo due occhi azzurro cielo,
segnati dalle rughe del tempo e dai dolori vissuti,
impossibili da dimenticare.
Ti penso...
sento il rumore del cucchiaio alla mattina
che a ritmo batteva nella tazza,
mentre preparavi lo zabaglione.
Ti penso...
tra i fornelli in cucina, profumo di pomodoro,
sul fuoco la pentola col coperchio rosso, cuoce il sugo,
e un tozzo di pane olio e sale mi viziava il palato.
Ti penso...
Curva su quell'uncinetto con gli occhiali sul naso,
instancabile, quasi a voler lasciare traccia di te
ad ognuno dei tanti noi.
Ti penso...
Ti rivedo in quella Chiesa al primo banco,
una seconda casa per te:
forse perché li sentivi l'abbraccio del tuo uomo,
tra quelle mura la sua fatica e il suo sudore, raccontavi;
forse perché a pochi metri da li, seppellito tra i fiori,
la gioventù strappata al penultimo dei tuoi figli.
Non lo so,
ma tu stringevi forte una corona tra le mani
e a Lei dedicavi le tue "Ave Maria".
Ti penso...
e qualcosa rimane nel cuore,
sono i ricordi che hai lasciato tu.
Ciao grande donna,
ciao occhi azzurro cielo,
ciao nonna Tota.

 

1
2 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • senzamaninbicicletta il 04/05/2012 12:10
    una poesia di grande valore estetico e umano, assolutamente profonda la dedica e commovente ogni singolo ricordo, questa è una delle poesie più belle che abbia mai letto.

2 commenti:

  • Ada Piras il 03/05/2011 16:41
    Bella dedica.
  • Ornella Gori il 03/05/2011 12:30
    Ricordi di una nonna amata, ancora amata.
    Commovente.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0