accedi   |   crea nuovo account

Non stai facendo niente

chiunque proceda sul suo cammino, avanzi
dovunque, con cautela ma senza tentennamenti,
non abbia timore dei non stai facendo niente

non mi infastidisce quell'uomo, quando seduto al tavolo
sorseggia il suo elisir, e non mi disturba quel tale che
è solito rollare sulla punta delle dita una matita

non c'è di che preoccuparsi se qualcuno va in cerca
dell'anima, vagando tra i crampi allo stomaco e i palpiti del cuore,
tra i fulmini mentali e le abbaglianti scintille degli occhi

contorcete la bocca, uomini e donne che porgete
con sdegno il vostro sguardo sull'altrui operare, ma non temete
colui che naufraga nelle linee che porta incise sulla pelle

non sarete voi a spaventarlo con le parole di scherno e,
se qualcuno - incauto - si dovesse fermare ad osservarlo,
sia cosciente che non saprà mai quali mari stanno solcando i suoi stivali

 

0
5 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

5 commenti:

  • bruna lanza il 22/06/2011 13:01
    mi è piaciuta molto... le sempre critiche inutili degli altri...
  • Pepè il 11/06/2011 10:39
    Per qualcuno scrivere poesie è utile come andar a caccia di "fuffa". O al massimo è un simpatico passatempo.
    Ma per me l'arrovellarsi le meningi per cercare la parola giusta o il contare le sillabe è uno spazio esistenziale.
  • Anonimo il 06/06/2011 13:00
    verità assoluta... sono d'accordo... bellissima e brava
  • silvia giatti il 04/05/2011 07:19
    elogio all ozio vitale...!
    uddio che bella questa clodia... complimenti...
  • Anonimo il 03/05/2011 17:05
    Il niente degli altri può essere il tutto di colui che vive la propria vita!

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0