PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

C'era una volta-parte II

C'era una volta una
luce azzurra,
che veniva dal mare;
era il respiro della vita.

E c'era un luce gialla...
Veniva dal sole;
era intelligenza,
vigore

Luce...
Si era tanto giovani
e c'era tanto sole

nei miei sobborghi
nobili
di strade polverose.

Luce...
Al sole si snodava
la strada senza asfalto,
sentivo del cobalto
l'antica ebbrezza.
Luce...
E c'era il venditore,
venuto con la Vespa;
ad ogni cancelletto,
rallentava il motore:
"Venite, pesce fresco!..."

Allora tutti i bimbi, gli
giravano intorno...
"Ti prego, pescatore,
regalami un pescetto."

Il burbero, fingendosi,
talvolta, infastidito
chiedeva, a ogni bambino:
"Che cosa ne vuoi fare?"
"Lo voglio dare al gatto!"
Sole...
Di giorni senza uguali...
Di magra fu il profitto, ma
ma ogni bimbo, teneva la sua gemma
tra le mani, pensando ad un acquario,
Ché il gattino,
era stato una scusa.

Snodavasi la strada...
All'infinito andavano due punti.

 

0
4 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

4 commenti:

  • Bruno Briasco il 13/05/2011 20:09
    Tenera, delicata, evocativa. Bella!!!!!!!!
  • Anonimo il 04/05/2011 11:22
    carissima ricordi lontani... descizioni meravigliose... mi sembra di sentire la voce del venditore... brava Giuseppina
  • loretta margherita citarei il 03/05/2011 21:23
    splendida, complimenti amica carissima
  • Anonimo il 03/05/2011 17:29
    Immagini molto belle espresse con disinvolto, ma sentito, coinvolgimento personale.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0