accedi   |   crea nuovo account

Il Re del filo spinato

I miei sogni si nutrono
della vostra miseria.

Non servono fucili
bastano luccicanti
perline colorate.

È la forza con cui
tendo il filo spinato
a fare di me il Re!

 

0
7 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

7 commenti:

  • Nicola Saracino il 06/05/2011 16:56
    Sì, ed è terribile. Graduale con naturalezza verso il finale terribile. N
  • Anonimo il 06/05/2011 10:56
    bellissime metafore... breve ma completa ed efficace. Complimenti
  • Anonimo il 06/05/2011 09:22
    argomento forte... sei bravo pepe complimenti
  • Pepè il 05/05/2011 21:00
    Si, e in più la miseria è una miniera d'oro per chi la sa sfruttare: ai miserabili si può chiedere di tutto in cambio di poco.
    Es. Le case farmaceutiche chiedono agli aficani di fare da cavie per i loro nuovi prodotti, in cambio di speranza di guarire gratis... oppure i clandestini in Italia sono braccia sfruttabili a poco, anche dalla criminalità.
  • rosanna erre il 05/05/2011 19:54
    se ho inteso bene... controllare le menti è una forma di potere pari a quella militare e più subdola
  • Pepè il 05/05/2011 01:07
    Grazie Angela.
  • ANGELA VERARD0 il 03/05/2011 17:53
    tema scottante... scritta molto bene... ermetismo e allegoria a me cari...

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0