accedi   |   crea nuovo account

Cercando la Paternità dell'Ente in Amore ironia e quant'altro

Prima dell'Alba
ma prima di ogni Alba
vi dico

-prestatemi la Vostra mente
e non ve la renderò più-

Un Gallo
canta nel mio petto

-sono un barbaro italo-francese
Porto nel mio sangue una dualità in un liquore di estrema rivoluzione
questa volta non sbaglierei
non sono borghese
ghigliottinerei i poveri per affamare i ricchi
e non chiamatemi nano di spirito-

al mattino
mi alzo arzillo in chicchi ricchi di cuore

traffico tutto il giorno
a gran voce di clacson
non ottenendo mai
una corsia libera

-se non quella di un ospedale psichiatrico per figli malati di alitosi mentale-

la sera rientro stanco
deluso
con il solo desiderio gioioso di sciogliermi in lacrima fra le Tue braccia di Cristallo

se solo potessi Auto convincermi di essere la luce che sveglia il gallo

forse potrei...

guidami Tu Amore mio in un mondo concreto

non ho la Patente

son troppo bambino

 

0
8 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

8 commenti:

  • Annamaria Ribuk il 05/05/2011 13:28
    ... quando sarai convinto... non ti servirà più... sarai già oltre...
    Splendida!
  • - Giama - il 04/05/2011 23:29
    Straordinaria Vin,
    la rileggerò con cura quando sarò meno stanco...
    Porto nel mio sangue una dualità in un li_Cuore di estrema rivoluzione...
    per ora applausi infiniti!
    Giacomo
  • loretta margherita citarei il 04/05/2011 21:46
  • Anonimo il 04/05/2011 20:31
    Una stupefacente ironia che non sapevo ti appartenesse... sei unico, Vincenzo.
    Guidami Tu Amore mio in un mondo concreto
    non ho la Patente
    son troppo bambino... perfetta chiusa per una poesia nella quale l'amore compare vestito di sana pazzia... ahahah... ciaociao, grande.
  • Anonimo il 04/05/2011 17:24
    Mamma mia... poche parole.. osservo e resto ammirato dal tuo poetare... GRANDISSIMO.. ciaoo
  • Don Pompeo Mongiello il 04/05/2011 15:30
    La patente te la do' io, ma in poesia, che merita una promozione a pieni voti.
  • Anonimo il 04/05/2011 13:55
    Bedda Vincé, col tuo solito stile hai affrontato e affondato un colpo ad un argomento molto profondo. Un'unica cosa, io di chicchi ricchi conosco solo il riso!
  • karen tognini il 04/05/2011 12:20
    È incredibile questa poesia Vincenzo...

    per come Ti conosco io... sei un dolce bambino nell'anima e un uomo di gran classe... il gallo che è in te... SVEGLIAAAAmoloooo.. COCCODE'...!!!!!!..)))

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0