accedi   |   crea nuovo account

Malinconia d'un sogno raggiunto

Malinconia d'una sera d'autunno
che arrivi quando un sogno è raggiunto
e cambia la vita

malinconia quieta, silente
come la pioggia sottile
in cui l'ansia si stempera e scende

malinconia delicata e leggera,
vieni con me in questo viale
mentre scendono e s'accendono
le ombre e le luci della sera.


Guido piano, in tua compagnia,
e le gocce ristanno sul vetro
come lacrime tremule a un viso

e trasformano, o quasi, in un pianto
il mio timido primo sorriso
dopo secoli di pene;

ma oggi la vita non va, viene
e la città ci scorre accanto
silenziosa, più tranquilla, più discreta.
Domani cercheremo un'altra meta.

 

0
2 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

2 commenti:

  • mauri huis il 05/05/2011 07:11
    hai ragione, infatti le avevo aggiunte ieri per rendere più leggibile il testo (e anche perchè non riesco a scrivere senza cambiare qualcosa). già tolte. Grazie e a presto
  • - Giama - il 04/05/2011 22:46
    Bellissima, tanto vicina al mio "sentire"; e gestisci questo sentire con versi semplici, termini non astrusi, consentendo ad esso di avvicinarsi in maniera semplice e delicata al lettore.
    Il verso "mentre scendono, e s'accendono,
    le ombre, e le luci, della sera", sembra tentennare un pochino causa le pause che vengono suggerite dalle virgole e dalle congiunzioni; forse lo alleggerirei... ma, come sempre, è solo il mio personale gusto.

    allora ti faccio i miei sinceri complimenti per questa tua poesia e ti saluto.
    il tuo amico
    giacomo

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0