accedi   |   crea nuovo account

Il rap

Una canzone
con parole
ben ritmate
e tamburate,
che al passato
non pensano
ed il futuro
non vedono;
e con una danza
da stregone
il mondo d'oggi
in pugno
di avere credono;
ed io
ultra cinquantenne
agli occhi loro,
giovini e belli,
un matusalemme
sono.

 

0
7 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

7 commenti:

  • agave il 27/12/2011 14:17
    Signor matusalemme trovo che il rap sia uno dei pochi generi musicali che fornisce una rappresentazione profonda dello stato attuale del singolo nella società e secondo me, ciò non può prescindere da una presa di coscienza del passato e delle implicazioni future però capisco lo scarto generazionale
  • loretta margherita citarei il 06/05/2011 22:02
    simpaticissima riflessione, poesia godibile, apprezzatissima
  • angela testa il 06/05/2011 18:00
    sarà un grido di aiuto per chi sente...
  • Giacomo Scimonelli il 06/05/2011 17:06
    i gusti son gusti... chissà... un giorno dal rap passeranno ad altro... comunque condivido il fatto che denunciano ciò che non va nella società... come detto da Luigi...
    versi chiari e ben scritti come sempre
  • Anonimo il 06/05/2011 12:30
    Non piace nemmeno a me e lo trovo terribilmente noioso, ma a quanto pare é un modo efficace di denunciare ciò che non va nella società. Anch'io spero con Salvatore che sappiano vivere. Ciao.
  • Vincenzo Capitanucci il 06/05/2011 12:10
    Il Rap... un ritmo che squarcia... un bussare profondo nei nostri ventri...

    Molto bella Don... ad ogni epoca la sua musica... per la nostra indifferenza e la nostra insensibilità ci vuole questa.. poi magari torneremo agi inni della gioia di Beethoven..
  • Anonimo il 06/05/2011 11:58
    è il loro mondo, speriamo che sappiano vivere ciao Salva.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0