PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Un albero

Piangente, l'albero,
come il mio animo
quando col silenzio
mi togliesti le foglie
rendendomi inerme
alla brutalità del momento.
Spoglia, a rami secchi,
ho visto le stagioni passare
senza gioire a nessun
mutamento
voluto da tanto
negli anni vissuti
con te.
Frutti, non potrò averne,
hai derubato
anche quel verde
che bastava per rendermi
almeno
piangente.

 

0
5 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

5 commenti:

  • Fabio Mancini il 13/05/2011 16:45
    Spogliata del tuo orgoglio di donna? Se tu pensassi di essere un albero in fiore non ti sentiresti un salice piangente, ma sapresti dare il massimo in ogni istante. Ciao, Fabio.
  • Antonella Marseglia il 08/05/2011 20:50
    Questa è tra le mie poesie preferite...
  • Giacomo Scimonelli il 07/05/2011 23:41
    ''... Spoglia, a rami secchi,
    ho visto le stagioni passare
    senza gioire a nessun
    mutamento
    voluto da tanto
    negli anni vissuti
    con te...''

    commovente...
  • Anonimo il 07/05/2011 20:04
    molto bella Antonella, anche molto triste, l'albero è robusto e resiste alle bufere anche se si rompe qualche ramo e perde le foglie, ricresceranno più forti, e l'albero si alzerà sempre più verso il cielo per vivere (ti capisco credimi)
  • grazia savonelli il 07/05/2011 18:39
    bella ma cupa molto triste... forza coraggio ci siamo noi l'animo del poeta non deve essere troppo fragile ... forza

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0