PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

La sora Celeste

Scappa Righeee... daje de gambee,
ce stanno li tedeschi ar Portico d'Ottavia,
che se stanno a portà via l'ebbrei.
Grida er Quaia: all'amico a perdifiato,
mentre er core de Righetto drent'ar petto s'è fermato.
Io me so sarvato pe 'na grazia da quer ghetto,
me so sarvato correnno fra li fossi e fra li campi,
ma ho visto sparà a tanti fra li gemiti e li pianti.
Alla sora Celeste poveretta; janno strappato du' fijette dalle vesti,
e poi l'hanno caricata sopra un camion 'nsieme a l'antri.
Scappa Righeee, nun perde tempo.
" Gestoopt oder erschossen! "
grida 'na voce, e poi...'na scarica de mitra, e scese er silenzio.
'Na gatta cor micetto impaurito,
osserva e sente tutto stanno distesa su 'n muretto,
e pare che dica ar fijo piccoletto: sta tranquillo amore mio,
questa è robba da bestiacce, nun è robba d'animali,
quindi non tremà, a noi nun ce riguarda.
Statte qua vicino a mamma! Stanotte fora fa tanto freddo,
e poi senti come piove.

 

l'autore bruno guidotti ha riportato queste note sull'opera

Roma, notte 16 Ottobre 1943, retata degli ebrei a Roma. Una data drammatica per migliaia di persone. Il mio è un omaggio ad una di queste: alla sora Celeste e alle sue due bambine. Che indifferenza!!


0
6 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

6 commenti:

  • Nicola Lo Conte il 13/07/2011 20:27
    "sta tranquillo amore mio,
    questa è robba da bestiacce, nun è robba d'animali,
    quindi non tremà, a noi nun ce riguarda."
    Proprio vero! Solo l'uomo toglie la vita ad un altro essere vivente... senza motivo!...
  • Anonimo il 27/05/2011 11:21
    Stupenda e toccante poesia, perfetto il dialetto!
  • Anonimo il 17/05/2011 16:46
    Bruno scusa se la commento ancora ma rileggendola... mi sono venuti i brividi bravissimo
  • Anonimo il 08/05/2011 14:25
    ho letto ora la nota scusa un pensiero va alla sora celeste con il cuore... ed alle sue bimbe... hai ragione gli animali sono più sensibili di noi un abbraccio forte con stima carla
  • Anonimo il 08/05/2011 14:22
    sta tranquillo amore mio, questa è robba da bestiacce, nun è robba d'animali, quindi non trema, a noi nun ce riguarda. brno prima cosa bravo non è facile scrivere in dialetto romanesco, ma a parte questo... capitano o mio capitano... ricordi il film (attimo fuggente)anche io mi alzo in cima al banco ed applaudo alla tua bravura...
  • loretta margherita citarei il 08/05/2011 06:28
    ottima, complimenti

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0