accedi   |   crea nuovo account

Ciciolo

vagabondo di muretto in muretto,
vecchio randagio di città-

trovo un po' d'amore qui e là,
qualche ciotola nascosta per me,
vivo di espedienti e carità-

adesso ho conosciuto Ulisse
uno di strada come me,
assieme giriamo la notte
tra vicoli e piazze deserte,
uniti siamo nella povertà-

forse un giorno una magia
ci sarà, tra l'infinito
cammineremo e felici saremo-

 

1
2 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

2 commenti:

  • Anonimo il 08/05/2011 17:36
    sicuramente anche se non leggono le tue poesie, gli animali di strada leggono il tuo cuore
    e ti vogliono bene
  • Anonimo il 08/05/2011 15:58
    delicata e bella... piena di sentimento... ne hai tanto grazia... un bacio

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0