PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Vane speranze

Sono un poeta,
un poeta scevro di vena poetica.
Il mio mondo è un mondo scuro,
la mia vita assurda e me ne sto qui
con vane speranze, speranze di successo,
sapiente di non aver nulla.

Passano i giorni,
infiniti i minuti
e lontane le ore.
Dorme la mente,
un silenzio assordante
e me ne sto qui,
con vane speranze...

 

0
6 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

6 commenti:

  • Chiamatemi Buk il 08/05/2011 20:54
    sono alle prime armi, mi appassionano molto i poeti maledetti, e cmq di poesia non ci capisco proprio niente... appena penso a qualcosa prendo il primo foglietto di carta che mi ritrovo davanti e ci butto su tutto quello che mi esce... un abbraccio a voi!
    P. S. la fondatrice di questo sito è giovanna de vita per caso?
  • Pietro Chiabra il 08/05/2011 20:48
    la vena sarà anche al minimo storico,
    ma non mi sembra male,
    un abbraccio
  • Chiamatemi Buk il 08/05/2011 19:27
    non riesco più a trovare ne il bianco, ne il nero... ultimamente c'è solo grigio e lo spero tanto di ritrovare un po' di colore!
  • Aedo il 08/05/2011 19:23
    Ci sono momenti in cui il mondo appare scuro... poi al di là dei giorni andati, spunteranno nuove aurore.
    La tua poesia mi è piaciuta. Benvenuto nel sito.
    Ignazio
  • irene. il 08/05/2011 19:08
    sono d'accordo con Vincenzo.
    arriverà anche il tuo momento.
  • vincent corbo il 08/05/2011 18:09
    Caro Buk, il mondo è pieno di persone con vane speranze: adesso tocca a te colorare il tuo mondo, accenditi...